/* -->

giovedì 25 febbraio 2016

Approfondimenti > MLOL, ovvero MEDIALIBRARYONLINE

Ciao cari lettori incalliti,
oggi vorrei fare qualcosa di diverso per voi e cioè darvi informazioni diverse da libri, recensioni o segnalazioni; vorrei farvi conoscere o semplicemente spiegarvi, se già lo conoscete, il servizio del prestito digitale che in Italia si sta diffondendo a macchia d'olio in tutte le regioni. Vorrei creare degli approfondimenti su questo argomento perchè credo molto in tale servizio (infatti l'ho scelto come argomento principale della mia tesi) e credo che possa rivalutare in qualche modo le sorti culturali degli italiani. Come? Dando la possibilità di leggere di più, tutto ciò che si vuole, senza spostarsi da casa, in modo totalmente gratuito. Vi ho incuriosito? Allora cominciamo a conoscerlo!


Cos'è MLOL?
MediaLibraryOnLine, per gli amici MLOL, è una piattaforma che aggrega al suo interno i contenuti di numerose biblioteche digitali pubbliche che vi aderiscono. Avviata dal 1 febbraio 2009, è oggi leader italiano nel campo del prestito digitale bibliotecario, non solo in suolo nazionale ma anche a: Sidney, Bruxelles, Toronto, Tokio, Capodistria e nel Canton Ticino svizzero. Non male eh! Eppure si pensa che qui in Italia non si legga e non si dia importanza alla cultura! Sì, in effetti è vero, ma c'è chi si è dato veramente da fare per trasformare la situazione e questo signore è il creatore e coordinatore di MLOL, Giulio Blasi. Non lo sentirete molto se non vi interessate di biblioteche, prestito digitale ed ebook, ma vi assicuro che dove svettano queste parole c'è sempre lui in prima fila a parlarne!
L’ideazione del progetto fu intrapresa tra il 2005 e il 2008 grazie anche alla collaborazione con la Provincia di Reggio Emilia e il Consorzio Sistema bibliotecario Nord-Ovest (CSBNO). Lo scopo di tale connubio era, principalmente, l’integrazione delle biblioteche pubbliche nell'ambito della digitalizzazione, contesto che fino a quel momento volgeva la propria attenzione solo ai materiali storici e alle pubblicazioni accademiche, evitando nettamente i pubblici lettori come noi!!!

In pratica, l'obiettivo di MLOL è quello di raccogliere e indicizzare, su un’unica piattaforma, i contenuti digitali messi a disposizione dalle biblioteche pubbliche aderenti al progetto del prestito digitale: in questo modo le singole biblioteche non avranno bisogno di investire personalmente in strutture hardware e di rete per creare i propri siti di distribuzione, ma dovranno, unicamente, partecipare al costo di gestione del servizio hosting che ospita la piattaforma MLOL.

MLOL, quindi, si rivolge direttamente alle biblioteche che hanno il reale interesse nell'ampliare il concetto di biblioteca pubblica e di valorizzare la lettura digitale, rendendola maggiormente accessibile.


Per aderire al servizio di MLOL le biblioteche stipuleranno un abbonamento annuale che includerà tutte le tipologie di contenuti ad accesso free presenti in MLOL, quali audio, video, e-books, audiolibri, banche dati, quotidiani e periodici, oggetti di e-learning, collezioni iconografiche, per un totale di circa 30.000 risorse.
Per scegliere e acquisire i contenuti commerciali, cioè quelli protetti da copyright come gli e-book con download a tempo, gli MP3 Download e gli audiolibri in streaming, il sistema bibliotecario dovrà preventivamente definire una somma da destinare a quel tipo di risorse. Questi acquisti verranno effettuati su base individuale secondo le preferenze degli utenti lettori.




Cosa offre MLOL?
Attraverso il portale di MLOL è possibile accedere, gratuitamente, a diversi tipi di materiali multimediali di diverso tipo: quotidiani e riviste, audiolibri ed e-book, banche dati e musica, immagini e filmati, corsi a distanza


In quanto biblioteca virtuale, le sue risorse sono accessibili 24 ore su 24 e consultabili tramite computer, notebook, smartphone, I-Pad, I-Phone, e altri dispositivi tecnologici. 

Le tipologie di risorse su MLOL sono divise in 3 sezioni:
  1. risorse in download, quindi a tempo
  2. risorse in streaming
  3. risorse open o free
Quelle free non hanno bisogno del prestito perchè sono presenti normalmente su internet quindi sono libere da qualsiasi copyright.
Anche quelle in streaming non vengono prese in prestito perchè sono esenti da vincoli editoriali, quindi in entrambi i casi è possibile scaricare il materiale sul proprio dispositivo e tenerselo a vita!
Entriamo nel vivo del prestito digitale, invece, con le risorse in download. Di questa categoria fanno parte solo gli e-book e gli audiolibri, cioè coloro che hanno il copyright. Quindi riguardano i libri che interessano a noi!^_^



La durata del prestito varia a seconda della tipologia di risorsa prelevata da MLOL: gli e-book, ad esempio, hanno una durata massima di 14 giorni, alla fine dei quali il file tornerà automaticamente alla biblioteca d’origine. Il numero di prestiti disponibili al mese variano a seconda della sistema bibliotecario. Il mio, quello torinese, ne supporta solo 2 al mese!!!:(
L'e-book scelto verrà scaricato in epub e quindi sarà leggibile solo attraverso il programma Adobe Digital Edition e nient'altro!
Il prestito segue il principio del one copy/one user, quindi se l'e-book è in prestito a qualcun'altro bisogna aspettare che il titolo ritorni in biblio! Quando succede ciò, MLOL dà la possibilità di prenotarsi all'e-book richiesto e di essere contattato per mail quando ritorna disponibile. 

Come iscriversi a MLOL?
Per poter usufruire del prestito digitale dovete essere iscritti ad una biblioteca fisica. Poi è bene sapere se la vostra biblioteca aderisce a MLOL. E per farlo andate a questo link http://www.medialibrary.it/pagine/pagina.aspx?id=37&PortalId=1. Se c'è la vostra allora recatevi lì e chiedete di essere iscritti a MLOL per ottenere le credenziali d'accesso. Non potete farlo in altra maniera, purtroppo! A questo punto, entrate e scoprite il nuovo mondo!


Pro e contro
Non potevo non dirvi la mia, che ormai utilizzo MLOL da due anni. È vero che ne sono entusiasta in quanto servizio ma è anche vero che la perfezione non sta proprio in casa MLOL.

PRO
  1. E-book gratuiti.
  2. Ovunque tu sia.
  3. Catalogo interessante e sempre aggiornato.
  4. Più copie dei libri più richiesti.
  5. Formato Epub, il più comodo per me.
  6. Possibilità di prestito tra le varie biblioteche nazionali. Se torino non ha un libro, lo richiede a Milano, ma il tutto avviene immediatamente senza che l'utente se ne accorga!
  7. Piattaforma MLOL sempre funzionante! E non è poco!
CONTRO
  1. Per me che sono di Torino solo 2 miseri e-book al mese!!!
  2. La durata di 2 settimane di prestito non mi disturba, ma non è sempre detto che riesca a leggerlo in quel lasso di tempo.
  3. Le novità sono sempre già utilizzate da qualcun'altro, quindi bisogna aspettare che ritornino disponibili.
  4. I libri più richiesti hanno code di prenotazioni certe volte lunghissime!!!Mi è capitato di essere in coda a 80 prenotazioni. 80 x 14 giorni=mi vado a comprare il cartaceo!

Nonostante i vari contro MLOL l'ho usato e lo userò tantissimo. Mi piace e mi ha fatto risparmiare un sacco di soldi pur facendomi leggere libri che non avrei potuto comprare. Spero che la presentazione di MLOL vi sia piaciuta e vi abbia fatto conoscere qualcosa che non sapevate esistesse ma che stavate cercando! In ogni caso, alla prossima e buona continuazione di giornata!








4 commenti:

  1. Ne avevo sentito parlare anch'io. Speriamo aderiscano sempre più biblioteche. È una bellissima iniziativa, utile per diffondere la cultura, considerando che non tutti hanno la possibilità di acquistare libri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe magnifico se si estendesse di più. Purtroppo i costi di gestione sono parecchio alti e le piccole biblioteche locali non riuscirebbero a sostenerle. Già il sistema di Torino ha parecchi problemi economici, ma ne parlerò meglio in un altro post. Grazie per la tua visita!:)

      Elimina

Hai pensieri che ti ronzano in testa? Questo è il posto giusto per scriverli!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...