/* -->

lunedì 4 aprile 2016

RECENSIONE > Sogni di Carta di Melania D'Alessandro

Grazie, grazie, grazie, grazie, mille volte grazie Melania per aver scritto Sogni di Carta. Mi ha entusiasmata, appassionata, illuminata e stimolata. Ti auguro tanto successo e tanti altri libri!


Cari amici de Gli Alberi, buon lunedì. Voglio cominciare la settimana in grande stile! 



Titolo: Sogni di Carta
Autrice: Melania D'Alessandro
Illustratore: Lorenzo Bernò
Editore: Leucotea
Pubblicato il 23 feb. 2016
Pagine: 137
Genere: Libri per l'infanzia/Fantastico
Formato di lettura: Cartaceo 



Riassumendo...
Sogni di carta è la libreria di via delle Mele n. 5. Apparentemente sembra una libreria come tutte le altre, ma all'interno magiche cose accadono. Archimede ne è proprietario e unico librario, ma al suo fianco, da sempre, c'è Gulliver, un topino di biblioteca goloso di biscotti e carico di tanti buoni consigli per l'amico. Tutto fila liscio per molto tempo, i clienti escono soddisfatti dalla libreria Sogni di Carta e la magia aleggia in ogni suo più piccolo angolo ma, un giorno, i libri cominciano a deteriorarsi e a perdere il loro incanto sulle persone. Archimede e Gulliver cercheranno di riportare i libri al loro splendore ma capiranno che l'impresa non sarà per nulla facile. Scopriranno segreti custoditi da tempo e conosceranno nuovi amici con lo stesso sconfinato amore per i libri. 


Il mio pensiero...
Ho ricevuto questo libro grazie al bellissimo blogtour preparato dall'autrice, lo scorso mese. L'ho vinto per merito, e non per fortuna, e ringrazio ancora una volta Melania per questo regalo davvero magico!!
Ho partecipato al blogtour perchè ispirata da due fattori: la trama e il genere, un libro per ragazzi. Adoro questo tipo di storie e non mi sono fatta perdere l'occasione di vincere il libro. L'evento, lo ribadisco anche qui, è stato il più bello al quale ho partecipato perchè ogni tappa era interessante e preparata dirittamente dall'autrice, quindi ricca di notizie, storie, aneddoti e curiosità. Lo ricordo con grande entusiasmo!

Veniamo però alla lettura, perchè è ciò che più vi interessa immagino! 

In un paese lontano, che potrebbe essere il vostro così come il mio, un tempo esisteva un negozio speciale. [...] Ebbene, quel piccolo negozio in fondo alla via vendeva sogni, ma non sogni qualunque. Li vendeva sotto forma di carta e inchiostro, impacchettati in copertine dai mille colori tutte diverse tra loro: alcune grandi, altre più piccole, alcune spesse, altre più sottili. 

Sogni di Carta è la libreria che tutti desideriamo nella nostra città o che vorremmo aprire! Un posticino accogliente, ameno, delizioso.
Archimede è il libraio dei miei sogni: gentile, esperto, disponibile, tratta la sua libreria come casa sua e questo non può che rendere Sogni di Carta un posto ancora più incantevole. Ovviamente non è come gli altri venditori di libri: lui riesce a capire quale particolare libro faccia al caso di un cliente, e non sbaglia mai. Gulliver è un topo speciale perchè è colui che custodisce i segreti della libreria. Il suo linguaggio è compreso soltanto da Archimede e questo perchè i due sono legati indissolubilmente dalla magia che anima il posto. Insieme rendono felici tanti lettori, ma purtroppo il pericolo è in agguato e coglie di sorpresa i due amici. Infatti, sempre meno persone leggono e questo a causa del poco tempo libero, degli impegni, dello stress, della televisione e i videogiochi, e della poca immaginazione che alimenta le loro vite. La libreria perde il suo fascino e i libri il loro potere di regalare sogni. Cosa fare? Ecco che a questo punto si entra nel vivo dell'azione!

Come ormai saprete, Sogni di Carta era lungi dall'essere un luogo comune e ordinario. Non capitava mai che un libro fosse sgualcito, rovinato o ingiallito, poiché i volumi contenuti nella libreria erano magici, trattati con un particolare incantesimo che permetteva loro di conservarsi bene nel tempo.

La storia si infittisce. Gulliver svela ad Archimede alcuni misteri che spiegano l'esistenza di Sogni di Carta e nuovi personaggi si aggiungono all'avventura. 
La trama è originale e lineare, per renderla maggiormente comprensibile ai suoi più importanti lettori, i bambini. Ho apprezzato moltissimo che l'autrice spiegasse l'origine della libreria. Volevo qualcosa di misterioso e sono stata ampiamente soddisfatta dalla presenza di elementi magici.

I personaggi mi sono piaciuti dall'inizio alla fine del libro. Sono amorevoli e simpatici. Parole e azioni dei protagonisti invogliano il lettore a fidarsi totalmente di loro e a pendere completamente dalle loro labbra. Il mio preferito? Mmm, difficile dirlo perchè Gulliver è un topo tosto e insieme adorabile per il semplice fatto di essere un batuffolo di pelo; Archimede è fantastico e credo di essermi immedesimata tantissimo nei suoi panni di librario ossessionato dai libri e dall'appagamento dei suoi fruitori.

I dialoghi rendono bene l'atmosfera all'interno della libreria così come le descrizioni, delle quali sono rimasta molto entusiasta per la loro capacità di includermi nel mondo di Sogni di Carta. Fin dalle prime righe, infatti, sono stata testimone oculare delle avventure di Archimede e Gulliver; ero lì con loro proprio fisicamente. Questa sensazione non è totalmente percepibile durante la lettura: in quel momento siamo concentrati ad assimilare tutte le informazioni e a drizzare le antenne per comprendere la storia in modo completo. Sentirsi ammessi tra i personaggi è un'impressione postuma, quando il libro è chiuso e non possiamo far altro che rigirarcelo tra le mani sentendo una nota di sconforto salirci dall'interno. A quel punto capisci che i personaggi erano diventati parte di te e tu di loro e non sapere cosa faranno da lì in poi dà un vago senso di abbandono. Quante volte ci siete passati?! E anche Sogni di Carta non ha fatto eccezioni in questo senso! Certo, la sensazione non è delle più felici ma, dopo anni di emozionanti letture, sappiamo che quello è il sintomo di innamoramento!!!

Il finale è come mi sarei aspettata di leggere in un libro di questo genere: lieto ed esplicativo, con un elemento di sorpresa tanto gradito!!!

Sogni di Carta è impregnato di rilevanti temi di attualità come l'importanza della lettura, il rapporto genitori-figli, il potere dell'immaginazione, la perdita dei sogni, ecc. Per tutto questo ammiro Melania. L'obiettivo principale del libro, infatti, non è quello di intrattenere bambini, ma di far capire loro l'importanza della lettura per se stessi e per coloro che li circondano. Le ultime generazioni sono bombardate da numerosi stimoli tecnologici che li hanno allontanati sempre più dal semplice e vecchio libro. Sogni di Carta vuole conquistare il loro cuore e raggiungere coloro che da tempo hanno smesso di credere nei sogni, gli adulti.  
Quindi, non posso che consigliare il libro di Melania a tutti ma sopratutto a piccoli e grandi a cui piacciono dolci storie educative. 
A presto...



e Gulliver^_^

8 commenti:

  1. Ho i brividi Veronica! Ci credi? Che emozione le tue parole, quasi mi commuovo! Grazie, grazie, GRAZIE a te per questa bellissima recensione del mio libro, non posso che essere felice di aver toccato le corde del tuo cuore in modo così diretto. La tua recensione è stupenda, approfondita, fa trapelare la storia di Sogni di Carta senza rivelarne gli aspetti più segreti. Bellissima, davvero! Hai saputo toccare tutti i punti giusti del libro. Che dire poi delle foto? *O* Gulliver si è ambientato bene a casa tua, vedo ^_^
    Bene, bene, ne sono proprio contenta! Un abbraccione e grazie infinite ancora per questa marea di emozioni che mi hai trasmesso stamattina con queste tue parole, mi ci voleva un po' di carica =D
    Ora ricondivido tutto sui social =)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sono contenta che ti sia piaciuta Milly! Avrei voluto scrivere tante altre cose ma è inutile fare poemi...le emozioni che ho provato nel leggere il tuo libro spero siano trapelate almeno un po' ed è questo che più mi interessa.
      Grazie dei complimenti^_^
      A presto!

      Elimina
  2. Ciao :-) Ho appena scoperto il tuo blog, incuriosita da questo post.
    Anche io sono attratta dai libri per ragazzi, sarà perchè sono mamma di un piccolo lettore di sette anni che come me divora pagine su pagine, e sono sempre alla ricerca di nuovi spunti :-)
    mi incuriosisce molto questo titolo, non lo conoscevo nè conoscevo l'autrice, ma si fa presto a rimediare! ;-)

    Una buona giornata, e se hai voglia di passare a trovarmi mi trovi qui : www.metedinchiostro.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello che il tuo bimbo legga così tanto. è una speranza per il futuro! Questo libro è fatto apposta per lettori come lui perchè spiega l'importanza della lettura sotto forma di una bellissima storia. L'autrice la propone infatti nelle scuole della sua zona.
      Grazie per aver lasciato il tuo link, passerò subito.
      Buone letture a te e al tuo avido piccolo lettore^_^

      Elimina
  3. Anche a me è piaciuto molto. E che carino Gulliver in carne ed ossa, o forse dovrei dire cotone e stoffa! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è bellissimo e dolcissimo. Strano aver avuto il personaggio del libro che mi guardava mentre leggevo!!!^_^

      Elimina
  4. Questo libro sembra davvero carino, è un ottimo consiglio per un regalino che devo fare! Grazie mille! ^_^
    Son passata di qui per invitarti al link party de La soffitta di Amelia dove ti ho nominata.
    Un bacione e a presto! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava...mi sembra un ottimo regalo in effetti!
      Grazie per avermi nominata, vado subito a dare un'occhiata!^_^ Grazie anche per essere passata!!

      Elimina

Hai pensieri che ti ronzano in testa? Questo è il posto giusto per scriverli!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...