/* -->

giovedì 23 giugno 2016

BLOGTOUR "Non è colpa della gravità" di Eva Palumbo - Recensione


Buongiorno avidi lettori!
Se siete qui, molto probabilmente, state seguendo il meraviglioso tour dedicato al nuovo libro di Eva Palumbo, 
Non è colpa della gravità
cominciato il 13 giugno proprio sul blog dell'autrice. Molto bene. Siete capitati nel posto giusto! La mia tappa vi presenterà la recensione dell'opera! Mettetevi comodi e cominciamo subito!
    







       ♦ Non è colpa della gravità  di Eva Palumbo ♦ edito da Triskell Edizioni  il 10 giu. 2016 ♦ 64 pagine ♦ Genere: Romance ♦ letto in formato Ebook

Elisa Troisi ha tutto: un grande successo nel suo lavoro di scrittrice, un bell'appartamento ai Parioli, un fidanzato elegante e vincente. Ma la sua vita viene stravolta bruscamente a pochi giorni dal matrimonio. E qui, imprevedibilmente, mentre cerca di rimettersi in piedi, si ritrova per caso come vicino di casa un suo vecchio compagno di classe del liceo: Cristiano Caravillani, diventato un brillante astrofisico. Tra i due ragazzi sembra nascere finalmente qualcosa, ma qualcuno è intenzionato a mettersi tra di loro.






Elisa, scrittrice di successo di romanzi fantasy, è da poco ritornata single. Vive da sola e cerca di ricomporre i pezzi di quella che una volta era la sua vita perfetta. Cristiano, invece, vive una vita apparentemente favolosa: è un brillante astrofisico pazzamente innamorato del suo lavoro, ha successo ed è molto attraente.
Entrambi presi dalle proprie esistenze, "si incontrano e si scontrano" sul pianerottolo di casa. Quello che sembrava un improvviso incontro tra vicinato, si scopre essere un ritrovo tra ex compagni di liceo. 
Per Cristiano, il nerd della classe, trovarsi davanti la più bella e popolare della scuola è come riuscire a toccare una stella con un dito. Elisa, dal canto suo, rimane piacevolmente sorpresa dall'espansivo e affascinante cervellone, troppo timido a scuola per considerarla. Tra i due nasce e scoppia immediatamente una forte passione, ma il passato di Elisa torna a bussarle alla porta e Cristiano per nulla al mondo vuole lasciarsela scappare di nuovo.


Non ci posso credere.
Mi portai una mano alla fronte e appoggiai le spalle alla porta,
sorridendo. Tutto avrei immaginato, dopo il mio trasferimento in quel
piccolo appartamento nel quartiere Quadraro, tranne scoprire che il mio
nuovo vicino di casa era proprio Cristiano Caravillani.
Il mio compagno di classe del liceo.

Una normale storia tra due vecchi conoscenti si trasforma in un adorabile racconto romantico grazie all'autrice emergente Eva Palumbo.

Adoro, adoro e stra-adoro la capacità di quest'autrice di raccontare e descrivere le storie d'amore. La dolcezza e il realismo che intessono la trama è disarmante. Ma non mi aspettavo nulla di meno da Eva, autrice che avevo già apprezzato tantissimo in Amori d'Irlanda. Ancora una volta sono rimasta incantata dalla sua spiccata bravura di scrittrice.

Non è colpa della gravità è riuscito a farmi vivere la sua storia come se stessi guardando un bel film romantico. Ancora adesso, a distanza di giorni dalla sua lettura, rivedo nella mia mente varie scene del libro come se le avessi guardate su uno schermo.

I personaggi di Elisa e Cristiano son ben delineati fin dalle prime pagine. Entrambi mi sono piaciuti e con entrambi ho sentito una certa empatia. Sì, stranamente anche con il personaggio maschile, cosa mai successa prima. Ciò è successo perchè, anche io come Cristiano, quando mi appassiono a qualcosa ne vengo completamente assorta.

La vita di Elisa è in pieno contrasto: un presente roseo e animato dalla presenza del dolce Cristiano, e un passato buio oscurato dalla cupa figura di Edoardo. Quest'ultimo personaggio, presente per lo più alla fine della storia come antagonista, è il classico anti-eroe cattivo e insopportabile, ma altrettanto indispensabile per vivacizzare la storia d'amore.

La penna di Eva Palumbo è disinvolta, fluida, semplice ed effervescente. Amo la sua scrittura perchè non c'è mai una parola fuori posto o una frase che non torna; tutto fila liscio, perfetto. 
Nonostante la storia si svolga in poche pagine non c'è stato nulla che io avessi voluto maggiormente sviluppato. Tutto mi è sembrato equilibrato.

Non è colpa della gravità è una storia d'amore semplice ma per nulla banale. Uno spaccato di vita vera che a tutti farebbe piacere vivere una volta nella vita, quindi leggetelo!!


Lui sorrise e mi accarezzò la guancia. Poi, arrossendo un po’,
mormorò: «Gravitation is not responsible...for a man falling in love».
Restai zitta per parecchi minuti, lo sguardo fisso nel suo. Fuori il
cielo era ormai violetto e le ombre si allungavano nella stanza. Poi, molto
lentamente, alzai la mano sana e gliela poggiai sulla guancia. Nei suoi
occhi vedevo tante cose, che sarebbe stato bello scoprire, giorno dopo
giorno.
Sorrisi anch'io, e mormorai: «No, non è colpa della gravità...neanche per me».





Calendario Blog Tour




Poche e semplici regole da seguire:

  1. diventare (se non lo siete già) follower di questo e degli altri blog partecipanti [Eva Palumbo Lily's Bookmark Il Salotto del Gatto Libraio - Libri al Caffè Words of Books];
  2. commentare tutte le tappe del Blog Tour;
  3. lasciare nel commento a questo post una mail, dove Eva vi potrà contattare in caso di vittoria all'estrazione;
  4. se possibile, diffondere l'iniziativa sui social che frequentate.


Premio del Giveaway:

 1 copia digitale di "NON E' COLPA DELLA GRAVITÀ"

Avete tempo per partecipare al Giveaway fino al 27 giugno.
Il 28 sarà comunicato il vincitore, estratto tramite random.org !


Per questa tappa è tutto! 
Voi potete continuare l'avventura sul sito di Eva Palumbo, sabato 25/06, per la conclusione del blog tour.
Spero di avervi incuriosito con la recensione! A me è piaciuto tantissimo leggere il libro e partecipare al mio primo blogtour!! Ringrazio la talentuosa Eva per  avermi dato questa bella opportunità insieme alle mie simpatiche colleghe blogger!
In bocca al lupo e buone letture a tutti!!








12 commenti:

  1. Mi ispirava già molto, ma dopo la tua recensione ancora di più :D

    RispondiElimina
  2. Ciao Nik, sto seguendo le varie tappe del blogtour perchè il romanzo di Eva sembra molto bello! E vedo che anche la tua recensione è dello stesso parere ;-)

    RispondiElimina
  3. Mi sono presa una cotta per Cristiano solo seguendo il tour - aggiungiamoci che averlo visto con il volto di Chris Evans ha aiutato parecchio la causa.
    Ma le storie post-liceo sono le mie preferite e sono un po' nerd anche io quindi ho sentito un'affinità con Cristiano fin da subito.
    La mia mail è lonely_dreamer@hotmail.it e questa è la mia condivisione di oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah...sì devo dire che Cristiano alletta parecchio!Se lo leggerai credo che anche tu riuscirai ad empatizzare con lui come ho fatto io:)

      Elimina
  4. Ammetto che sto leggendo molte cose positive su questo libro, che mi incuriosisce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seguendo il tuo blog e le tue letture credo proprio che ti piacerà :)

      Elimina
  5. Questo libro tappa dopo tappa mi incuriosisce sempre di più. Dai precedenti post si denota quel pizzico di ironia che non guasta mai nelle letture. Bello bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un romanzo completo che suscita tante emozioni seppur scritto in poche pagine:)

      Elimina
  6. Si... è stata convincente la tua recensione..brava :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah grazie Isabella:)Mi fa molto piacere

      Elimina

Hai pensieri che ti ronzano in testa? Questo è il posto giusto per scriverli!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...