/* -->

mercoledì 11 gennaio 2017

RECENSIONE | Nobody di Charlotte Link

Buon mercoledì sera a tutti!!!
Oggi vi voglio recensire un libro che ho terminato la scorsa settimana e che è stato quindi la mia prima lettura del 2017!! Un romanzo davvero bello che ho trovato per caso nella biblioteca digitale di MLOL, ma non saprei dirvi perchè l'ho scelto! 
Nobody è un thriller che racconta le vicende familiari dei protagonisti e questo aspetto è ciò che mi è piaciuto molto perchè si ritorna indietro alla Seconda Guerra mondiale. Spero che piaccia anche voi. Forse conoscete l'autrice, Charlotte Link, che per molti è una garanzia letteraria! Questo è il suo primo libro che leggo e non mi fermerò certo qui!! 


NOBODY ✦ di Charlotte Link ✦ pubblicato da Corbaccio ✦ nel 2012 ✦ tradotto da Umberto Gandini ✦ Genere: Thriller/Giallo ✦ Pagine: 540 ✦ letto in formato ebook


 
Durante la seconda guerra mondiale, Fiona è una giovane ragazza in fuga da Londra per via dei bombardamenti. Spinta da sua madre, trova rifugio in campagna, nella fattoria dei Beckett. Qui ad accoglierla c'è Emma, la dolce e comprensiva padrona di casa, il marito e il figlio Chad, un ragazzo di qualche anno più grande di cui Fiona s'innamora perdutamente. A incupire la sua nuova vita alla fattoria solo lui, Brian, un bambino ritardato rimasto orfano dell'intera famiglia, che le si è attaccato come una sanguisuga a Londra e da allora l'ha seguita ovunque quasi avesse un'ossessione per lei.
Fiona e Chad, che cercano di vivere la loro adolescenza, l'amore e la guerra, non riescono ad amarlo come un fratello e lo ribattezzato Nobody, perchè è ciò che è per loro.
Il tempo di Fiona alla fattoria però termina, ritorna a Londra non senza un profondo sconforto con la speranza di poter tornare di nuovo e rimanere lì per sempre. Ed è quello che accade, ben tre anni dopo. Ma alla fattoria tutto è cambiato e Nobody è scomparso in misteriose e inquietanti circostanze.


Durante i bombardamenti di Londra, nella 2° Guerra mondiale, molti bambini vennero evacuati senza la loro famiglia nelle campagne circostanti. Fiona è una di questi bambini e trova rifugio nella calda e accogliente fattoria dei Beckett. Ad accoglierla ci sono Emma, la dolce e comprensiva mamma, il marito e il figlio adolescente Chad. Fiona s'inammora immediatamente del luogo e del ragazzo. 
A rompere l'incantesimo di questo idillio però s'intromette Brian, un orfano ritardato che dopo aver perso la famiglia sotto le bombe si è attaccato alla mano di Fiona e da quel momento non l'ha più lasciata, concependo una sorta di ossessione per lei. I due ragazzi battezzano il piccolo col nome di Nobody, perchè è ciò che è per loro.

Per Fiona arriva il tempo di ritornare a casa per accudire la madre. Il suo cuore però non riesce a dimenticare la fattoria Beckett e in particolare Chad. Appena possibile, quindi, ritorna al suo idillio campagnolo, ma dopo soli tre anni di assenza tutto è cambiato e Nobody è sparito, ceduto quasi come fosse un cane a un uomo della zona, ritenuto il diavolo in persona. Fiona decide di non intervenire per amore di Chad ma ciò causerà una concatenazione di eventi che andranno a minare molte vite, non solo quelle dei due ragazzi.


Il nome che io e Chad gli avevamo dato con leggerezza e non senza avversione sembrava essere diventato in una sua tremenda maniera appropriato: Nobody. Quel ragazzo non esisteva. [...] Era diventato un nessuno. Non godeva di alcuna protezione. Né era in grado di proteggere se stesso a causa del suo handicap. Era abbandonato alla mercé di coloro nelle cui mani capitava.


Questo è l'inizio della storia che Leslie, nipote di Fiona, legge molti anni dopo con la speranza di scoprire chi ha ucciso sua nonna. L'ispettrice Valerie brancola nel buio sulle tracce di un serial killer che odia le donne e le uccide con una crudeltà bruta. 

Attorno al mistero degli assassinii ruotano tutta una serie di personaggi legati tra loro dal caso o dalla vita. Tutti sono venuti a conoscenza della triste storia di Nobody e nessuno può giustificare la grave indifferenza di Fiona e Chad, i quali hanno condannato un essere umano alla cattiveria e alla pervesione. Sembra quindi che il piccolo e tormentato Nobody sia ritornato per trovare vendetta, ma scavando poco al di sotto di questa triste vicenda, accaduta ai tempi della guerra, tante altre piccole storie familiari risalgono a galla creando, così, un mosaico di indicibile sofferenza. 

Nonostante i tanti personaggi non sono riuscita a legare con nessuno. Tutti loro sono persone indurite dalla vita e dalle loro esperienze e hanno in comune un'unica caratteristica: l'indifferenza verso il prossimo. Questo sentimento è talmente pregnante nel romanzo che è impossibile non sentire una sorta di ripugnanza verso tutti loro. 

Fino alla fine, è difficile capire chi ha potuto commettere gli omicidi. Sono stata tentata di incolpare uno o l'altro dei possibili sospettati ma la soluzione è arrivata quasi del tutto inaspettata, svelata dall'autrice stessa. Purtroppo devo ammettere di non essere una brava investigatrice e quindi di non fare testo!!!

La storia scorre lineare ma con alcuni excursus cronologici nel passato, che animano la trama e la rendono interessante, coinvolgente e più completa! Nobody è un romanzo con una storia originale e scritta davvero bene, ma a fare la differenza è la magistrale capacità della Link nella descrizione psicologica dei personaggi. Posso affermare con certezza che è la caratterizzazione migliore che abbia mai incontrato in un libro. Le azioni e i comportamenti dei vari personaggi vengono espressi con grande abilità e minuziosità! Alla fine, pur non amandoli, si riesce a capirli e a compatirli.

Vi consiglio assolutamente di leggere uno dei tanti romanzi di quest'autrice, e se l'avete già fatto ditemi che ne pensate! Nobody è sicuramente un libro, che per gli amanti del genere, piacerà tantissimo, ne sono sicura!





12 commenti:

  1. Ciao Nik, non conoscevo nè l'autrice nè il romanzo, ma la trama mi piace molto, anche questo suo essere una via di mezzo tra uno storico e un thriller, mi sa che me lo segno ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta che ti sia piaciuto Ariel!! Non è il solito thriller e questo è ciò che mi ha entusiasmato...anche perchè io non sono proprio amante del genere. Eppure ti dirò questo libro l'ho proprio amato! Buona giornata! :)

      Elimina
  2. Ciao Nik.
    Riesci sempre a scovare libri particolari. Di questo libro ne ho sentito parlare, non è decisamente il mio genere quindi stavolta passo e la mia infinita wish list ne sarà felicissima ^_^

    RispondiElimina
  3. Ciao Nik!
    Non ho mai letto nulla della Link, ma è proprio una delle autrici che vorrei recuperare!
    Il libro mi ispira e incuriosisce, ma non penso che sia adatto a questo particolare momento della mia vita..
    Ne cercherò qualcuno sempre suo, ma più soft ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmm...hai proprio ragione Jasmine!So che è un'autrice molto poliedrica e quindi non ha scritto solo thriller ma anche romanzi storici. Certo, magari ora vorresti leggere qualcosa di più leggero e allegro, ma credo che non avrai problemi a trovare quello che cerchi nella tua infinita WL!;)
      Un abbraccio<3

      Elimina
  4. Conosco anch'io questo romanzo, e proprio grazie ad esso ho conosciuto un'autrice davvero talentuosa come la Link :) Da qui il mio amore nei suoi riguardi si è intensificato, e con gli anni ho letto e amato profondomanete anche La casa delle sorelle, La donna delle rose, Oltre le apparenze :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo proprio che il prossimo libro che leggerò della link sarà La casa delle sorelle!! è un'autrice davvero brava con tanto potenziale! Contenta di aver corrisposto ai tuoi gusti:)

      Elimina
  5. Ciao! Questo thriller sembra davvero intrigante, mi ispira parecchio, quindi grazie di averlo recensito perché non lo conoscevo e neanche la sua autrice. E grazie soprattutto per avermi fatto scoprire l'esistenza della biblioteca digitale di MLOL, mi hai aperto un mondo xD Ne usufruirò sicuramente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Non ti devi proprio perdere la Link, un'autrice troppo brava!!!
      Sono contentissima che ti ha interessato MLOL. Io c'ho fatto la tesi di laurea sopra perchè secondo me è un servizio davvero innovativo e utilissimo per molti!! Provalo e poi fammi sapere come ti trovi!!:)

      Elimina
  6. Che bel libro, mi hai incuriosita molto con la tua recensione! :)

    RispondiElimina

Hai pensieri che ti ronzano in testa? Questo è il posto giusto per scriverli!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...